L'Orto della scuola di Nave (LU)

Nato nell'A.S. 2008/2009 dal progetto "Coltiviamo il Sapere", l'Orto delle Meraviglie si è ampliato a partire dall'A.S. 2013/14 grazie all'acquisto di una serra, di piante da frutto e aromatiche, terricci e numerosi contenitori per la coltivazione fuori suolo grazie ad un finanziamento ottenuto dall'Istituto Coprensivo Lucca 7 nell'ambito del progetto LABOS - Laboratori del sapere scientifico.

Questo ha permesso di ampliare le esperienze svolte dai bambini della Scuola dell'Infanzia di Nave che fin dal 2008 coltivano l'orto con la collaborazione delle insegnanti, delle collaboratrici didattiche, dei volontari di AT&NA - Associazione Territorio & Natura e dell'esperto Emilio Bertoncini.

L'orto delle Meraviglie a fine primavera - orto scolastico
I cassoni dell'orto delle Meraviglie
L'orto è nato utilizzando due grandi cassoni di legno riempiti di terriccio biologico. Essi nel tempo hanno ospitato alcune piante aromatiche (salvia, rosmarino, menta, origano) e varie colture erbacee che vanno dai pomodori alle melanzane, dai peperoni alle patate, dal grano alle fragole, dalle patate alle cipolle e così via.

Solitamente l'attività didattica inizia con la ripresa della scuola, generalmente con lavori di manutenzione che consentono l'osservazione di ciò che resta delle colture estive. Seguono colture autunnali e invernali che lasciano poi spazio alle colture primaverili - estive. La chiusura della scuola al 30 giugno aiuta nel seguire proprio la crescita di queste piante.

Non solo coltivazione: nell'orto si studiano le piante
Tutte le tre sezioni della scuola, composte da circa 80 bambini, sono coinvolte con regolarità, spesso divise in sottogruppi per favorire l'interazione dei bambini tanto con l'esperto che svolge l'attività didattica, tanto con l'orto e le piante. Alcuni momenti di compresenza negli spazi esterni della scuola dei bambini della scuola primaria consentono talora di coinvolgere anche questi scolari nelle attività dell'orto, seppure in via estemporanea.

Al lavoro nella serra acquistata col Progetto Labos
Tra le novità introdotte grazie al Progetto Labos figurano l'allestimento di un filare di viti, sia da vino che da tavola, il posizionamento di un olivo nell'angolo del giardino che ospita i cassoni, l'impianto di alcuni alberi da frutto (peri e meli) che saranno allevati a spalliera, l'allestimento di un aiuola di piante aromatiche e l'aggiunta di alcune piante ornamentali, come il glicine. La novità più eclatante, però, è stata l'arrivo di una serra che, oltre ad ampliare le possibilità di coltivazione, ha offerto anche la possibilità di svolgere alcune esperienze sensoriali prima impossibili. Essa ospita alcuni contenitori per la coltivazione con sub-irrigazione. Alcuni di questi sono utilizzati anche fuori dalla serra, così come alcune grandi fioriere che sono state utilizzate per coltivare pomodori e patate.

    --------------------------------------------------------------------------------------------------------

Per vedere più immagini visualizza l'album di Facebook che trovi qui sotto






-----------------------------------------------------------------------------------------------------
Il progetto dell'Orto di Nave è nato grazie al contributo di alcuni sponsor locali tra i quali segnaliamo l'Agricola Natali  e Papeschi - tutto per il fai da te. Nell'A.S. 2013/14 il progetto si è arricchito di numerose acquisizioni ottenute grazia al Progetto Labos. A partire dall'A.S. 2014/15 la piante da orto sono fornite dall'Azienda Florovivaistica Ciomei Marco